La Lancia che ha conquistato gli USA viene restaurata. Un esemplare unico bellissimo

Oggi vi parleremo di un capolavoro firmato dalla Lancia, che stregò gli Stati Uniti d’America. Ecco tutta la sua storia.

Tra i marchi italiani più noti ed amati in giro per il mondo, la Lancia occupa un posto prioritario, dal momento che nel corso dei decenni, ha dato vita a veri e propri capolavori. Tutti noi ricordiamo i trionfi nel mondiale rally con vetture come la Stratos, la 037 e la Delta Integrale, ma già prima di quel periodo, la casa di Torino si era fatta conoscere in giro per il mondo per i suoi gioielli.

La Lancia che ha conquistato gli USA viene restaurata. Un esemplare unico bellissimo
Lancia – Biorace.it

Dopo anni difficili, la Lancia vuole tornare ai fasti di un tempo e sta per svelare la nuova Ypsilon, per la quale c’è una grande attesa. Tuttavia, per parlare della prima elettrica del marchio oggi di proprietà del gruppo Stellantis ci sarà tanto tempo, ed oggi noi vogliamo far tornare indietro le pagine del calendario, per parlarvi di un capolavoro che stregò il mondo intero. Dopo l’abbandono, una delle auto più belle di sempre è finalmente tornata al suo splendore originale. Ecco la sua storia.

Lancia, ecco la mitica B56 Florida

Sul sito web “RuoteClassiche.it“, è stata raccontata la storia di un modello mitico, un gioiello che ci rende orgogliosi di essere italiani. Stiamo parlando della Lancia B56 Florida, che risale al 1955 come anno di costruzione, disegnata da Pininfarina. Si tratta dell’anticipazione della Flaminia, che sarebbe arrivata qualche anno dopo, una one-off che fece sognare tutti dal punto di vista del design e dello stile.

Il suo debutto avvenne al Salone di Torino del 1955, e venne poi acquistata da un ricco e fortunato cliente, che si assicurò così un vero e proprio tesoro. La vettura ha percorso la bellezza di 80 mila chilometri prima di essere abbandonata a Genova, in un parcheggio incustodito. A seguito di ciò, questa opera d’arte su quattro ruote era del tutto sparita dai radar, e non si aveva idea della fine che avesse fatto.

La Lancia che ha conquistato gli USA viene restaurata. Un esemplare unico bellissimo
Lancia Florida (YouTube) – Biorace.it

Secondo quanto riportato dalla fonte sopracitata, la B56 Florida è stata addirittura vandalizzata, ma poi un nuovo acquisto, da parte di un collezionista, l’ha portata nuovamente alla bellezza del passato, tramite un lungo restauro. La meccanica di quest’auto si basava sull’Aurelia B12, con debutto che avvenne con la versione a due porte, anche se in seguito ne sarebbe arrivata anche una con quattro porte a disposizione.

Il 20 di maggio del 1955, poche settimane dopo la presentazione, Pininfarina la fece sfilare a Lucerna, dove fu premiata con la Gran Coppa Challenge essendo l’auto ritenuta più bella. Si trattò del primo, grande riconoscimento che questa spettacolare Lancia riuscì a portare a casa, e fu il noto tenore milanese Antonio Melandri a riuscire ad acquistarla, dopo essere stato rapito dalla sua bellezza sin dal primo incontro con lei, avvenuto a Torino.

Anche in un evento a Ginevra arrivò un nuovo riconoscimento, la famosa Rosa d’Oro, con altre passerelle dove strapazzò la concorrenza, a Cortina d’Ampezzo ed a Roma. Tutti si accorsero che dietro a questa macchina c’era qualcosa di speciale, un nuovo metodo di interpretare il design di un mezzo su quattro ruote, che staccò di anni luce tutte le avversarie.

Dopo l’abbandono, negli anni Ottanta venne effettuato il restauro, grazie a Lorenzo Buscarelli, presidente dell’Aisa, e Corrado Lopresto, il quale ritrovò la vettura, danneggiata e quasi irriconoscibile. Da quel momento in poi, è partito un lungo lavoro, che ha riportato alla bellezza di una volta la B56 Florida. Nel video qui postato, caricato sul canale YouTube Old Cars“, potrete valutarne lo splendore voi stessi, in un design da sogno che pare attuale ancora oggi.

Impostazioni privacy