Sainz e quella frase su Hamilton che lascia tutti di sasso: ecco come stavano le cose

Carlos Sainz lascerà la Scuderia Ferrari a fine anno, tra lo stupore generale dei media spagnoli. L’arrivo di Lewis Hamilton ha spiazzato il #55.

Il potere contrattuale del figlio d’arte del Matador si è, letteralmente, dimezzato con l’annuncio dell’arrivo del 7 volte iridato di Stevenage. Il Presidente John Elkann ha deciso di tagliare con il passato, rinunciando al prescelto di Mattia Binotto. Il madrileno era arrivato in pompa magna dopo un ottimo biennio in McLaren, prendendo il posto di Sebastian Vettel.

Sainz e quella frase su Hamilton
Sainz ha commentato l’arrivo di Hamilton (Ansa) biorace.it

La scelta ai molti tifosi della Scuderia modenese non è mai andata giù. Nella sua prima annata a Maranello il numero 55 aveva dimostrato quella regolarità che aveva caratterizzato anche le sue precedenti esperienze nel circus, al volante della Toro Rosso al debutto e in Renault.

Lo spagnolo, passo dopo passo, ha trovato il modo di risultare molto più consistente anche in zona podio, arrivando a collezionare 16 podi con il Cavallino, altri 2 erano arrivato a bordo della McLaren.

L’arrivo di Lewis Hamilton sposta in avanti l’ambizione della squadra italiana, potendo fare affidamento su uno dei migliori interpreti della storia della F1. L’operazione è stata ben orchestrata dai vertici della Rossa, dopo l’annuncio del rinnovo di Charles Leclerc.

La squadra ha deciso di continuare ad investire sul fenomeno del futuro, affiancandolo al campione della Mercedes. Il britannico ha deciso di accettare la proposta del team emiliano, volendo chiudere la carriera in grande stile.

La bordata di Sainz alla Ferrari

Lo spagnolo, dopo una lotta punto a punto con Leclerc nel 2023, si aspettava un rinnovo alle stesse condizioni. Al contrario la squadra ha deciso di farlo fuori, mettendolo in una posizione scomoda. Si libereranno i sedili di Lewis Hamilton in Mercedes e, probabilmente, Sergio Perez in Red Bull Racing, ma i due top team non sembrano destinati a scommettere sul figlio d’arte del Matador. Ecco chi potrebbe arrivare alla corte di Toto Wolff nel 2025. I fan sono senza parole!

Carlos Sainz lascerà la Scuderia Ferrari a fine 2024
La bordata di Sainz alla Ferrari (Ansa) biorace.it

Le opzioni più percorribili sono legate all’Aston Martin al posto del connazionale Alonso, oppure in Sauber in vista del grande salto con Audi. Altre opzioni non sembrano esserci per restare nel lato della classifica che conta. La sua ex squadra proseguirà con Norris e Piastri a lungo termine. All’atto della presentazione della nuova Ferrari, come riportato da FP.it, lo spagnolo ha annunciato: “Credo che la notizia sia stata un po’ una sorpresa, come per tutti nel mondo della Formula 1. Penso che tutti siano rimasti sorpresi da quello che è accaduto”.

Da parte mia, potete naturalmente comprendere che ho ricevuto la notizia un po’ prima di tutti gli altri. Ma è vero che poi ho avuto alcune settimane per riflettere, alcune settimane per prepararmi al lancio della monoposto e per la prima corsa della stagione, questo ti dà un po’ di tempo per digerire, per trarre le conclusioni su come concentrarti sulla stagione 2024“, ha aggiunto lo spagnolo nella conferenza stampa.

Carlos proverà ad attirare l’interesse di un’altra squadra di vertice. Compirà a breve 30 anni e ha ancora tutta una carriera davanti per dimostrare il suo valore nel circus. Il matrimonio con Audi nel 2026 è destinato a consumarsi. Se la Ferrari vorrà provare a creare qualche patema alla corazzata Red Bull Racing dovrà scommettere anche sul #55. Nel 2023 l’unica vittoria della Rossa è arrivata per mano di Sainz nel Gran Premio di Singapore. L’acuto di Marina Bay non è bastato per conservare il suo posto in Ferrari.

Impostazioni privacy