Attenzione, questi modelli hanno un problema pericoloso con l’airbag: dovete riconsegnarle

Duro colpo per un colosso automobilistico, con una serie di modelli che presentano un problema con gli airbag.

La sicurezza è uno degli aspetti fondamentali da tenere in considerazione quando si va in auto e le principali aziende a quattro ruote stanno facendo quanto più possibile per poter garantirla ai clienti. I crash test sono effettuati proprio in quest’ottica, per poter capire come il veicolo reagisce a dei grossi incidenti.

Toyota richiamo Corolla Matrix RAV4 non guidare
Problemi di airbag per queste auto (Canva – biorace.it)

Per questo motivo è necessario avere il miglior punteggio in assoluto, perché una valutazione positiva per le auto nei crash test fa sì che possano diventare tra le più richieste sul mercato. Uno degli aspetti che ha fatto sì che gli incidenti potessero diventare meno fatali è stata l’introduzione degli airbag.

Questo è un sistema molto particolare che si attiva nell’esatto momento in cui l’automobile riscontra un grosso impatto e che dunque valuta il pericolo. A quel punti si aprirà per poter fare in modo che il guidatore, ma ormai anche i passeggeri, abbiano modo non di sbattere violentemente contro il cruscotto, ma solo addosso all’airbag.

Il fatto di gonfiarsi in tempistiche estremamente ridotte fa sì che anche l’impatto con esso non sia certo dei migliori. In questi casi però è decisamente meglio subire un piccolo colpo che un danno letale come quello che può scaturire da un incidente automobilistico, ma ci sono delle automobili che sono considerate a oggi “non guidabili”.

Problemi per la Toyota: ecco i modelli “da non guidare”

Purtroppo è la stessa Toyota che ha emesso un comunicato di recente che riguarda alcuni modelli che non solo presentano dei sistemi di sicurezza ormai superati, ma che sono considerati pericolosi. La casa giapponese infatti esorta tutti i clienti che possono un modello tra la Corolla del 2003-2004, la Corolla Matrix del 2003-2004 e il RAV4 del 2004-2005, di riportarla in concessionaria il prima possibile.

Toyota richiamo Corolla Matrix RAV4 non guidare
Toyota Corolla, il modello da non guidare (Toyota Press Media – biorace.it)

La motivazione è legata al fatto che queste vetture montano al proprio interno gli airbag Takata, con questi che però non sembrano essere così sicuri. Infatti i gonfiatori di questi airbag non è del tutto funzionante, visto che si può rompere nel momento in cui per un lungo periodo si trovasse a contatto con continui cambiamenti di temperature.

Ecco dunque come, nel caso in cui dovesse servire l’airbag, si avrebbe un sistema che porta all’esplosione del gonfiatore e così, invece di essere salvi, l’airbag lancerebbe una serie di schegge nell’abitacolo, il che porterebbe la situazione a diventare ancora più drammatica. La differenza tra le due Corolla e il RAV4 e la posizione nella quale si trovano gli airbag difettosi.

Nei primi infatti sarà necessario il cambiamento per gli airbag dei lati passeggeri, mentre per il secondo è proprio quello del conducente a essere difettoso. Un problema che risulta essere evidente per gli airbag dell’inizio del nuovo Millennio, dato che già diverso tempo fa anche colossi come Honda, BMW e Pontiac erano stati costretti a richiamare le loro auto.

Ora i sistemi di sicurezza sono decisamente più evoluti e finché non avrete risolto il problema degli airbag su queste auto, il consiglio della stessa Toyota è quello di non utilizzarle, per evitare così qualsiasi tipologia di danno.

Impostazioni privacy