La FIAT Panda 2024 appare in un brevetto: carattere da SUV al servizio della città

La FIAT Panda è l’auto più attesa del 2024 sul fronte italiano dell’automotive, ed ora c’è finalmente l’immagine del nuovo modello.

Ci avviciniamo sempre di più ad un momento molto atteso, che infiammerà l’estate del nostro settore automotive. Infatti, l’11 di luglio prossimo verrà svelata al mondo la nuova FIAT Panda, che andrà a rivoluzionare i canoni di quella che siamo stati abituati a vedere sino ad oggi. Ci sarà l’addio ufficiale alla carrozzeria da baby-monovolume, per far spazio ad un SUV di Segmento B, che sarà in partenza solo elettrico, per poi aprire anche alla benzina ed all’ibrido.

FIAT Panda ecco il brevetto
FIAT Panda prime foto – Biorace.it

Nelle ultime ore, sono arrivate delle importanti indiscrezioni sul nuovo modello, che avrà lo stesso powertrain della Citroen E-C3, con 113 cavalli di potenza massima. Sul fronte dell’autonomia, le sarà possibile percorrere circa 320 km tra una carica e l’altra, comunque un buon risultato considerando che la Panda è sempre stata vista come la regina delle citycar, ed è una notizia positiva anche il fatto che la versione termica sia stata confermata.

La FIAT Panda, infatti, monterà un motore 1.2 Turbo di origine PSA da 101 cavalli di potenza massima, in una versione comunque rinnovata rispetto a quello originale, con distribuzione a catena per le varianti ibride. Detto questo, andiamo ora a concentrarci su quello che sarà l’aspetto esteriore, dal momento che Stellantis ha depositato un brevetto ufficiale, che è subito diventato origine di scoop.

FIAT, ecco come sarà la nuova Panda

Sul sito web “AlVolante.it“, sono apparse alcune immagini di quello che sarà l’aspetto della nuova FIAT Panda, grazie al suddetto brevetto depositato da Stellantis. Confermata la lunghezza aumentata a ben quattro metri, ed anche sotto il profilo estetico, ci saranno enormi somiglianze con la Citroen E-C3, con la quale condivide le maniglie delle portiere, gli specchietti laterali ed il parabrezza, dettagli che sono praticamente identici tra le due auto.

Per chi ama il vintage, segnaliamo che sulla nuova Panda torneranno le 5 stanghette sul cofano, al posto del moderno logo della casa di Torino, come sulle vetture degli anni Ottanta e Novanta. Le porte saranno cinque con portellone verticale, oltre ad un design generale che, come previsto, si ispira alla Concept Car Centoventi, che fu svelata nel 2019.

Il brevetto ci parla anche degli interni della nuova FIAT Panda, ed anche in questo caso, ci sarà una sorta di ritorno al passato. Infatti, tornerà il tascone davanti al passeggero, che apparve per la prima volta sulla prima versione della Panda dei primi anni Ottanta. Non mancherà un moderno sistema multimediale digitale, con la tecnologia che, sia per quanto riguarda gli interni che per il powertrain, la farà davvero da padrona, nella speranza di conquistare anche i clienti stranieri.

Nel video pubblicato sul canale YouTube FIATISTI” che abbiamo qui postato, potete dare un’occhiata a quelle che sono le forme della nuova Panda, anche se alcuni dettagli sono ovviamente da affinare. Di certo, si tratterà di un modello rivoluzionario e che, in un modo o nell’altro, farà la storia della casa di Torino. Presto ne sapremo di più in merito.

Impostazioni privacy