BMW, l’addio è struggente: “Erano divertenti. Ormai però è finita”

Una perdita importante per il futuro del marchio tedesco che non farà piacere agli amanti della guida sportiva.

Le automobili stanno cambiando pelle, sia in termini di motorizzazioni, dove si preferisce virare sui propulsori elettrici che hanno un minor impatto ambientale in termini di inquinamento che a livello di guidabilità.

Senza scomodare la guida autonoma le auto moderne sono ancora dotate di trasmissioni manuali ma le semi automatiche o le automatiche sono aumentate rispetto a diversi decenni fa. Questo perché le persone reputano difficile ed impegnativo, in particolare nel traffico, muoversi utilizzando un cambio non robotizzato. Di sicuro la comodità è evidente e le case automobilistiche si devono adeguare anche a questo.

BMW, l'addio è struggente: "Erano divertenti. Ormai però è finita"
BMW – Biorace.it

Si tratta di un qualcosa con cui si è imparato a convivere, infatti se si utilizza un’auto automatica non si disimpara a guidarne una manuale ma magari si tengono conto di altri aspetti sui quali non ci si focalizza quando si è impegnati a cambiare le marce perché bisogna concentrarsi sul suono del motore per eseguire una cambiata perfetta. Anche l’aspetto sonoro ha un suo ruolo in questo, i cambi moderni sono praticamente silenziosi e non ci si rende conto se non si guarda il tachimetro che l’auto ha aumentato il rapporto.

Sarà assente sulle future auto dell’Elica

Il membro del consiglio direttivo di BMW Frank Weber (nel corso di un’intervista al magazine Quattroruote) ha decretato la fine della produzione di BMW sportive, griffate dalla lettera M, con il cambio manuale. Di conseguenza gli appassionati che vogliono mettere le mani su un’auto sportiva di questo marchio con il cambio manuale devono fare in fretta perché ben presto non ci saranno più. Un duro colpo degli appassionati ma Weber ha spiegato in dettaglio il perché di questa scelta che a quanto pare non sta solo nei numeri di vendita.

La scelta è stata ormai fatta
Una grave mancanza per gli appassionati  (fonte Canva – Biorace.it)

Non a caso Weber ha svelato che la clientela BMW sta passando dai cambi manuali a quelli automatici e ciò porta i manuali ad essere presenti su piccoli numeri di veicoli che non ne giustificano la produzione. Le persone che acquistano le sportive della casa bavarese viaggiano per circa 25-30 mila km all’anno e non vogliono restare fermi nel traffico premendo la frizione.

Di conseguenza anche la guida sportiva sta cambiando e siccome il cliente ha sempre ragione BMW ha fatto questa scelta per il futuro di cui non resta che prendere atto, pur potendo acquistare ancora oggi una M con il cambio manuale.

Impostazioni privacy