Nuova Porsche Taycan: due assi nella manica per polverizzare il mercato

Restyling eccezionale per la Porsche Taycan, che cresce sul fronte della potenza e svela tante novità. Ecco i dettagli sul modello.

Sono passati oltre quattro anni dal momento in cui la Porsche mise sul mercato la Taycan, ovvero la sua prima full electric in assoluto. La casa di Weissach, che continua a produrre anche auto dotate del motore a combustione, ha ormai da tempo iniziato una netta conversione verso le emissioni zero, come ci confermano anche le scelte fatte sul nuovo SUV Macan.

Porsche che rivoluzione
Porsche tutta nuova – Biorace.it

Infatti, il modello svelato un paio di settimane fa verrà venduto solamente in versione elettrica in Europa, mentre il motore termico sarà disponibile fuori dal Vecchio Continente. La Porsche spinge anche sul restyling della Taycan, che ora andremo a scoprire da vicino. La potenza raggiunge dei picchi eccezionali, ma anche il design e tanti altri aspetti rappresentano un passo in avanti evidente rispetto alla versione attualmente sul mercato.

Porsche, scopriamo la nuova Taycan

Prima di tutto, va sottolineato che il restyling riguarda l’intera flotta di Porsche Taycan, ovvero sia la berlina ma anche le più familiari Sport Turismo e Cross, tutte disponibili con ben quattro opzioni differenti di powertrain. Per quanto riguarda l’estetica, si notano subito i fari ridisegnati, sia all’anteriore che al posteriore. I primi sono a matrice LED, con firma luminosa a quattro punti, mentre quelli posteriori vanno ad inglobare la dicitura della casa di Weissach, oltre che anche a retroilluminarla, regalando un effetto ottico davvero splendido.

Porsche Taycan ecco come cambia
Porsche Taycan in mostra (Porsche) – Biorace.it

Ci sono delle differenze anche sui paraurti, anche se notare le modifiche non è facile per tutti, con la casa tedesca che ha anche aggiunto diverse opzioni sui cerchi, che il cliente potrà scegliere in sede di ordinazione. Per quanto riguarda le dimensioni, esse restano identiche al modello attuale, con 4,96 metri di lunghezza per la berlina e la Sport Turismo, mentre la Cross Turismo si conferma di un millimetro più lunga, toccando quota 4,97 metri.

Per quanto riguarda i powertrain, è qui che troviamo i maggiori cambiamenti. Il motore è di 80 kW più potente, cosa che incrementa le prestazioni, e che risulta essere anche meno pesante. Lo scatto da ferme della Taycan e della Taycan Turbo S verso i 100 km/h viene completato in 4,8 secondi dalla prima, mentre per la seconda ne sono sufficienti 2,4. Quest’ultima è senza dubbio la versione più eccezionale, con prestazioni da auto da corsa.

Il pacchetto Sport Chrono integrato nella Turbo S può far attivare una sorta di extra-potenza per una decina di secondi, con nen 140 kW in più che vengono scatenati, portando all’attivazione anche del Launch Control. In questo modo, la nuova Porsche Taycan Turbo S arriva a sprigionare ben 952 cavalli, con la coppia che tocca i 1.100 Nm di picco, dati davvero impressionanti e che testimoniano l’ottimo lavoro svolto.

Ci sono dati differenti sull’autonomia, che può variare in base alla versione scelta. Il massimo che si può raggiungere è di 678 km nel ciclo WLTP tra una carica e l’altra, un aumento del 35% rispetto al modello attualemnte sul mercato, che si fermava a 503 km di autonomia. Grazie all’architettura ad 800 Volt, c’è anche un nuovo e più potente caricatore interno, che assorbe sino a 320 kW in corrente continua. Questo vuol dire che, in appena 18 minuti, si può passare dal 10 all’80% della carica.

Di certo, un gioiello di questo tipo non può che venire a costare cifre notevoli, ed infatti, la nuova Taycan parte da 105.530 euro IVA inclusa. Questa era la versione berlina, mentre la Sport Turismo ne richiede 106.555. Per avere la Cross Turismo, invece, si va ancora più in alto, visto che sono richiesti 118.079 euro. Di certo, per chi può, sono soldi ben spesi.

Impostazioni privacy