Svelato il nome, il nuovo SUV è attesissimo: è per tutte le famiglie

Un noto marchio ha reso noto il nome del SUV del prossimo futuro, che punta a conquistare i clienti. Ecco i dettagli.

Il mondo delle quattro ruote è oggi dominato dalla tendenza della clientela di amare i SUV, che sono visti come le auto dei sogni. Persino colossi come Ferrari, Maserati e Lamborghini hanno investito in questi modelli, ed i risultati ottenuti da Purosangue, Urus, Levante ed altre tipologie di vetture, hanno fatto capire che è stata la scelta giusta.

Svelato il nome, il nuovo SUV è attesissimo: è per tutte le famiglie
SUV – Biorace.it

I SUV sono un punto di riferimento, e vengono amati per i grandi comfort che mettono a disposizione e per quella sensazione di sicurezza che trasmettono. In alcune parti d’Europa è partita una guerra a queste auto, come nel caso di Parigi, dove i proprietari dei crossover dovranno pagare di più i parcheggi in centro, ma questo non interessa ai grandi marchi. Proprio dalla Francia, infatti, è in arrivo un nuovo mostro della strada, di cui ora sappiamo il nome.

SUV, ecco come si chiamerà la nuova Renault

Tra le grandi case che hanno deciso di investire in maniera cospicua sui SUV rientra anche la Renault, che ha già reso noto il nome del suo modello futuro. Il nuovo mostro di Segmento C si chiamerà Symbioz, Il modello si inserirà a metà tra la Captur e la Astral, con la presentazione che è attesa per la prossima primavera, e le prime immagini teaser che sono appena state svelate.

Renault Symbioz che novità
Renault Symbioz in mostra (Renault) – Biorace.it

In questo scatto, potete ammirare un dettaglio del portellone, con il logo della casa della Losanga e la dicitura Symbioz subito sotto. Le forme dei fari anteriori ricordano quelli della sorella maggiore, vale a dire la Rafale, anche se qui si è pensato più ad un SUV per famiglie. La lunghezza è di 4,41 metri, con peso inferiore ai 1.500 kg. Secondo quanto emerso, si tratterà di un modello Full Hybrid, che però non sarà del tutto elettrico.

Il motore che andrà a montare è un E-Tech Full Hybrid da 145 cavalli di potenza massima, e sembra si tratti del medesimo 1.6 che già viene usato sull’Arkana ibrida. Molto interessante il tetto panoramico Solarbay, che è basato sulla tecnologia PDLC, vale a dire Polymer Dispersed Liquid Crystal. In sostanza, con la sola attivazione di un tasto, il tetto di questa nuova Renault verrà cambiato l’aspetto del tetto, sia in opaco che in trasparente.

Al momento, non abbiamo notizie che riguardino i prezzi, ma presto verranno resi noti. La Renault ha un percorso chiaro davanti a sé, che punta alla trasformazione graduale della sua gamma in full electric. Tra meno di due settimane verrà svelata la R5, rivisitazione, in chiave moderna, della storica auto del passato.

Il 2025 sarà invece l’anno della Twingo, con l’obiettivo di mettere al mondo la prima EV low cost, con prezzo sotto i 20 mila euro. Il CEO Luca De Meo, da non-fan delle batterie, crede comunque che esse siano il futuro, e tra ibrido e full electric sta guidando la rivoluzione della casa francese. Vedremo se i risultati gli daranno ragione.

Impostazioni privacy