Schumacher Jr, annuncio senza freni: frecciata in F1

Mick Schumacher, dopo un biennio in F1, con la Haas non ha più trovato una propria dimensione nella massima categoria del Motorsport. Si è tolto ora dei sassolini dalle scarpe.

La carriera di Mick Schumacher era partita con i migliori propositi, grazie alle vittorie nelle categorie minori ma il peso del cognome che, un tempo, aveva creato un impatto positivo sul suo percorso in Formula 3 Europea e in Formula 2 ha poi avuto delle ricadute pesanti nel momento in cui ha iniziato a commettere i primi errori al volante di una monoposto di F1.

Schumacher Jr, annuncio senza freni
L’ammissione di Mick Schumacher (Ansa) biorace.it

I paragoni con il passato non sono mai molto positivi. Inevitabilmente è impossibile non fare dei raffronti con il fenomeno tedesco nel corso della sua esperienza in F1, almeno dei primi tempi. Mick ha commesso degli errori pesantissimi che hanno segnato il destino anche della squadra americana. Si era puntato a creare una accoppiata molto giovane in relazione agli sponsor che avrebbe garantito il pilota tedesco, oltre al miliardario russo Nikita Mazepin.

Il duo nella loro prima annata in Formula 1 non ha ottenuto neanche un singolo punto, mentre nel 2022 sono iniziati ad arrivare i primi impressionanti incidenti che hanno caratterizzato l’ascesa del nuovo teammate Kevin Magnussen. A quel punto la Haas ha messo pressione a Mick Schumacher, provando a strappare risultati di spessore. A riuscirci è stato solo il danese, mettendo in ombra il giovane tedesco.

L’ammissione di Mick Schumacher

Non c’è stato nulla da fare per Mick affinché riuscisse a conservare il suo sedile in F1 ed è stato sostituito da Nico Hulkenberg nel 2023. Per i fan del figlio del Kaiser è stata una doccia fredda quando è stata annunciato come terzo pilota alle spalle di Russell e Hamilton in Mercedes. Nel ‘23 la Haas è stata costretta a rinunciare al t.p. Steiner, reo di non aver tenuto in alto il team con le sue scelte tecniche.

Mick Schumacher, dopo un biennio in F1, con la Haas
Mick Schumacher ai tempi della Mercedes (Ansa) biorace.it

A rimetterci le maggiori spese di tutto l’operato dell’italiano è stato Mick Schumacher, costretto ad osservare dai box le azioni in pista dei piloti ufficiali. In questo scenario molto complicato del circus il figlio del Barone Rosso ha deciso di lanciarsi nel WEC con Alpine. Per lui sarà una nuova avventura, ma sarebbe pronto a prendere il posto di Lewis Hamilton nel 2025. “Naturalmente è una posizione che comporta molta pressione, ma sento di poterla gestire“, ha affermato Schumacher che sente di meritare la F1.

Senza dubbio, potremo parlare di più nei prossimi giorni. Intanto assicura che avrà una possibilità e crede che in questo modo potrà dimostrare quanto è bravo. Ho una chance, soltanto che non so ancora quanto sia grande. Spero di potermi raccomandare, penso che poche persone sappiano quanto sono bravo“, ha concluso Mick Schumacher. Le parole hanno fatto il giro del mondo e sono state riprese da molte testate, tra cui Motorsport.com. Il figlio del 7 volte iridato è pronto a fare la differenza, ma ha ancora davanti un lungo percorso di crescita prima di potersi affermare ad altissimi livelli nella massima categoria del Motorsport.

Impostazioni privacy