Citroen C3, tutti i motivi che rendono attraente la versione elettrica!

Oggi vi parleremo della nuova Citroen C3, che di certo ha già fatto sognare tutti gli appassionati. Andiamo a scoprirla.

Come membra del gruppo Stellantis, la Citroen si sta spostando sulla produzione di veicoli ad emissioni zero, anche se non ha ancora del tutto dato l’addio ai termici. La casa francese ha da poco svelato la C3, che ha anche una sua variante ad emissioni zero, la E-C3, ed entrambe sono molto interessanti, con la stessa piattaforma che verrà utilizzata anche dalla FIAT Panda.

Citroen C3, tutti i motivi che rendono attraente la versione elettrica!
Citroen – Biorace.it

Come sempre accade ormai, la Citroen porta prima sul mercato la versione a batteria, mentre in seguito toccherà a quella termica, ed entrambe mettono a disposizione dei clienti, almeno per ora, solo un paio di allestimenti. Discreti i dati sull’autonomia, dal momento che la C3 è pensata soprattutto per circolare in città, anche se l’aspetto estetico è stato del tutto rivoluzionato rispetto al passato.

Citroen, scopriamo la nuova C3 nei dettagli

Sono stati ufficialmente aperti i pre-ordini per riuscire a portare a casa la Citroen E-C3, che segue un processo di vendita simile agli altri modelli più recenti del gruppo Stellantis. Infatti, verrà immatricolata prima la versione elettrica, ed in seguito sarà disponibile anche quella dotata del motore a benzina. Per questo motivo, è bene parlarvi della versione ad emissioni zero, che comunque si distingue per le sue interessanti caratteristiche, che la rendono un riferimento per il mercato.

Citroen C3 che novità
Citroen C3 in mostra (Citroen) – Biorace.it

Sul fronte del motore, ha una potenza massima pari a 113 cavalli e che trasmette il moto alle ruote anteriori. La batteria che lo alimenta ha una capacità di ben 44 kWh, con l’autonomia massima dichiarata che è pari a 320 km. Si tratta di un dato in comune con la Fiat Panda che vedremo il prossimo anno, dal momento che nasceranno sulla stessa piattaforma.

Uno dei temi che, in tal senso, va maggiormente tenuto d’occhio è quello della ricarica, che può avvenire sino a 100 kW di potenza massima, in corrente continua, portando la batteria a passare dal 20% all’80% della carica in appena mezz’ora. Per quanto riguarda la corrente alternata, invece, la ricarica impiega circa 3 ore, con una potenza che l’auto riesce a sostenere di circa 11 kW, ma è chiaro che questo è un processo che consigliamo per la carica notturna.

Come detto prima, gli allestimenti disponibili sono un paio, la E-C3 Max e la E-C3 You, che per quanto riguarda la meccanica sono identiche, ma che hanno diverse dotazioni. Sul fronte dei prezzi, la Citroen E-C3 Max parte da 28.400 euro, ma con il leasing si scende a 23.400 euro, con un anticipo pari a 3.953 euro. Ovviamente, questo tipo di acquisto lo consigliamo a chi ha intenzione di risparmiare qualcosina.

La E-C3 You ha un prezzo base di 23.900 euro, con il leasing che viene proposto a partire da 99 euro al mese. Di certo, si tratta di un modello molto interessante, che come prezzi non può essere di certo definita troppo costosa, anche se sul fronte dell’elettrico c’è ancora migliorare su questo aspetto. Vedremo se la Panda riuscirà ad essere ancor più economica.

Impostazioni privacy