La rivale di Tesla è piena di problemi, clienti furiosi: centinaia di casi riportati

La Tesla non vive un momento positivo, ma c’è qualcuno che è messo ben peggio. Ecco di che auto si tratta.

Tempi duri in casa Tesla, il cui progetto di dominare il mercato dell’auto del futuro, grazie al tanto annunciato vantaggio sulle emissioni zero, si sta sgretolando. Il titolo in borsa è crollato e 200 miliardi di dollari sono stati già bruciati ad inizio anno, con gli investitori che sono sempre più allarmati dalle crescenti voci che ci sono riguardo al CEO e fondatore Elon Musk, accusato di far uso di droghe pesanti e di molestie sessuali.

Auto che dramma
Auto grave problema – Biorace.it

Inoltre, i continui tagli ai prezzi, effettuati per aumentare le vendite, non stanno portando ai risultati sperati, con la Tesla che ha avuto entrate minori rispetto a quanto previsto nel 2023, anno nel quale è stata superata nelle vendite di auto elettriche dalla cinese BYD. Tuttavia, c’è anche qualcuno che è messo peggio, e l’ultima notizia ha davvero del clamoroso.

Auto, quanti guai per la Fisker Ocean

Sul fronte delle auto elettriche si profilano sempre più nubi all’orizzonte, ma stavolta non è la Tesla a far discutere, ma una sua potenziale rivale. Stiamo parlando della Fisker Ocean, che avrebbe un gran numero di problemi secondo quanto riportato sul sito web “Jalopnik.com“. L’auto in questione è un SUV il cui debutto sul mercato e le consegne sono state più volte rinviate, ma una volta arrivate a destinazione, le problematiche si sono moltiplicate.

Fisker Ocean quanti problemi
Fisker Ocean in mostra (Fisker) – Biorace.it

Infatti, il rapporto che si basa sui giudizi dei clienti ha parlato di problemi con le chiavi, con i sensori dei sedili, ma anche di alcuni guasti ai freni, che ovviamente sono il guaio più pericoloso. In alcuni casi, infatti, i proprietari sono finiti fuori strada a causa di un improvviso problema all’impianto frenante, che ti lascia impotente nel momento in cui si è al volante. Inoltre, sono stati riportati anche dei casi di perdita di potenza, con le prestazioni auspicate che non sono state raggiunte da chi ha acquistato la vettura.

I dati sono stati riportati dalla “TechCrunch“, con la Fisker che però avrebbe contattato questo gruppo dicendo che i problemi sono stati quasi tutti risolti, e che mai più si verificheranno in futuro. Tuttavia, le statistiche parlano di gravi problemi che mettono a serio rischio l’incolumità dei conducenti, ed è per questo che la questione è tutt’altro che risolta. Nelle prossime settimane, in tal senso, avremo degli aggiornamenti.

Impostazioni privacy